• Phone: 027533125
  • Email: info@seoclick.it

Chrome nasconderà parte dell’URL

Google sta lavorando su come nascondere parti dell’URL di un sito Web nella barra degli indirizzi, mostrando solo il nome del dominio.
Questo aggiornamento potrebbe arrivare già nella prossima versione di Chrome (versione 85), secondo i documenti scoperti da Android Police.
I documenti rivelano dettagli sulle funzionalità sperimentali in una versione pre-release di Chrome che modifica l’aspetto e il comportamento della barra degli indirizzi del browser.
Una funzione sperimentale viene definita, in termini di sviluppatori di Chrome, come una “bandiera”.
Il flag principale trovato da Android Police si chiama “Omnibox UI Hide Path, State and Path URL URL statici”. Questa funzione consente al browser Chrome di nascondere tutte le parti di un URL tranne il nome del dominio.
Le altre bandiere scoperte sono tutte correlate a quella principale. Rivelano nuovi modi in cui la barra degli indirizzi può essere interagita con le versioni future di Chrome.
Gli utenti saranno in grado di passare il mouse sopra la barra degli indirizzi per mostrare il percorso completo dell’URL, che è un leggero aggiornamento dal dover fare clic sulla barra degli indirizzi per vedere l’URL completo.
Un’altra funzione su cui si sta lavorando farà sì che Chrome nasconda l’intera barra degli indirizzi quando un utente inizia a interagire con la pagina.
Ulteriori prove su cui si stanno lavorando a queste funzionalità possono essere visualizzate in una pagina di tracciamento dei bug di Chromium in cui gli sviluppatori registrano i problemi che hanno riscontrato mentre lavorano sulle funzionalità finora.

Perché nascondere il percorso URL completo?

Questa modifica è un passaggio abbastanza significativo da ciò che gli utenti sono abituati a vedere durante la navigazione con Chrome su un computer desktop.
Attualmente, Chrome mostra la maggior parte del percorso URL di una pagina web. Sebbene nasconda i prefissi come “HTTP / HTTPS” e “www”.
Presto, ciò si ridurrà ulteriormente alla visualizzazione del solo nome dominio e dell’estensione del dominio.
Ecco alcuni possibili motivi per cui Google potrebbe farlo.

Sicurezza

In passato, un ingegnere del software di Google ha dichiarato che mostrare gli URL completi nella barra degli indirizzi potrebbe effettivamente rendere più difficile determinare se un sito è legittimo.
Il ragionamento è che mostrare un URL completo può sminuire la parte più importante dell’URL – il nome di dominio – che è cruciale per sapere quanto sia sicuro il sito.

Consistenza

Non è insolito che le attuali versioni dei browser web di oggi nascondano percorsi URL completi. Google potrebbe lavorare su questo aggiornamento per rendere il proprio browser più in linea con l’aspetto degli altri.
Safari, ad esempio, nasconde percorsi URL completi ma non arriva fino a nascondere la barra degli indirizzi completa quando un utente inizia a interagire con una pagina.
Gli URL completi non sono così accessibili su Safari, tuttavia, poiché gli utenti devono fare clic sulla barra degli indirizzi per visualizzarlo per intero. In Chrome 85, gli utenti saranno in grado di passare il mouse sopra la barra degli indirizzi per vedere la versione completa.
Google non ha riconosciuto pubblicamente questo particolare aggiornamento in arrivo su Chrome 85. Forse verrà rilasciata una dichiarazione quando verrà lanciata ufficialmente.

#