• Phone: 027533125
  • Email: info@seoclick.it

Come utilizzare le parole chiave a coda lunga per la seo

Quando si tratta di migliorare il tuo SEO, dovresti raggiungere tutte le opportunità che puoi. Per la maggior parte delle persone, una delle prime cose che penseranno di fare è trovare parole chiave con un volume di ricerca elevato. Tuttavia, come molti sanno, questo può renderti un piccolo pesce in uno stagno molto grande. Tutti vorremmo pensare di essere in grado di competere con enormi siti Web per parole chiave di volume medio-alto che di solito sono termini più generici, ma di solito non vanno in quel modo. Fortunatamente, ci sono alcuni modi più semplici per classificarsi più in alto, incluso l’uso di parole chiave più specifiche a coda lunga come target di parole chiave primarie.

Mentre potrebbe essere allettante trascurare le parole chiave a coda lunga che hanno un volume di ricerca più basso, potrebbero essere esattamente ciò di cui il tuo SEO ha bisogno. Queste parole chiave potrebbero ricevere meno attenzione rispetto alle parole chiave generiche che più persone stanno cercando. Quando si rendono più specifiche le parole chiave per la ricerca di volumi elevati, è probabile che il numero di persone che cercano tali termini diminuisca. Poiché la coda più lunga ha un volume di ricerca più basso, ci sarà naturalmente meno concorrenza su di loro. A seconda del settore in cui ti trovi, potresti non avere altra scelta che cercare parole chiave di nicchia e di coda lunga. La buona notizia è che concentrarsi su parole chiave a coda più lunga consente alla stragrande maggioranza delle aziende di stabilire aspettative realistiche per quanto riguarda il successo SEO.

Non lasciarti sfuggire il potenziale di queste parole chiave. Per ottenere il massimo vantaggio dalle parole chiave a coda lunga, devi essere un po ‘intelligente quando le usi.

1. Ricorso alle ricerche locali
Gli imprenditori locali saranno in grado di ottenere molto di più dall’uso di parole chiave a coda lunga rispetto a quelle generiche. La maggior parte delle imprese locali fatica a competere con le grandi aziende per le parole chiave generiche; ci saranno sempre quei giganti del settore che nessuno potrà rovesciare nelle SERP.

Sia tramite Google Maps che tramite Ricerca Google, praticamente tutti cercano un’attività commerciale locale prima di recarsi nella posizione fisica. Quando cerchi attività vicino a te, potresti semplicemente dire qualcosa come “ristoranti vicino a me”. In alternativa, puoi specificare ciò che stai cercando utilizzando parole chiave con finalità locale come città, codice postale o persino il tuo stato. Cercare un’azienda prima di andarci o prima di effettuare un acquisto è diventato un istinto naturale per la maggior parte delle persone.

Quasi la metà di tutte le ricerche di Google sono ricerche locali e il 76% delle persone che hanno effettuato una ricerca locale su uno smartphone hanno visitato un’attività nelle vicinanze entro 24 ore. Poiché le probabilità che qualcuno cerchi un’attività commerciale locale sono elevate, sarebbe nel tuo interesse cercare parole chiave con intento locale. Se possiedi un autolavaggio, l’uso di “autolavaggio” ti metterà contro una maggiore concorrenza e gran parte di esso non è pertinente per i tuoi utenti. Non è vantaggioso per te o per l’utente utilizzare parole chiave generiche per attirare un pubblico locale. Scegliendo parole chiave orientate verso la tua città e le aree circostanti, la concorrenza tenderà a diminuire. Non solo competerai con un minor numero di risultati, ma le ricerche che otterrai avranno anche buone probabilità di essere più qualificato di qualcuno che cerca termini generici. Queste sono persone che sono già interessate a patrocinare un’attività vicino a loro, quindi se puoi diventare più visibile nelle ricerche locali, potresti facilmente vedere nuovi clienti che iniziano a entrare.

2. Focus su parole chiave intenti
Quando compili la ricerca di parole chiave a coda lunga per i contenuti SEO del tuo sito, assicurati di includere “parole chiave intenti”. Le parole chiave intenti sono spesso di natura commerciale e tendono a rappresentare la fase successiva di un imbuto di vendita.

Ogni volta che stai cercando di acquistare qualcosa online, probabilmente stai facendo almeno una piccola ricerca prima di prendere una decisione. Prima che gli utenti online raggiungano qualsiasi decisione finale di acquisto, seguiranno il percorso dell’acquirente per le informazioni di cui hanno bisogno. Questo è quando le persone iniziano a gravitare maggiormente verso le parole chiave a coda lunga per ottenere risultati più specifici per un servizio o un prodotto a cui sono interessati. Le parole chiave giuste rifletteranno ciò che le persone stanno cercando durante questo viaggio. All’inizio, le persone potrebbero cercare qualcosa di generale, come il “dolcevita nero”, che avrebbe un volume di ricerca elevato ma che è troppo competitivo per essere classificato. Andando più avanti nel viaggio, è probabile che le persone diventino più specifiche con le loro ricerche, cercando parole chiave a coda lunga come “costine” o “dolcevita neri in cashmere”. Alla fine, lo restringeranno ai migliori dolcevita a costine neri, i più economici o quelli in vendita.

Parole chiave intese come “migliore”, “più economico” e “sconto” avranno un volume di ricerca più basso, ma le poche persone che le stanno cercando possono valere molto più di un pubblico più vasto e meno interessato. Man mano che le ricerche diventano sempre più specifiche con parole chiave intenti, il volume di ricerca diminuirà, ma le ricerche ottenute da una parola chiave avranno più valore. Con un minor numero di ricerche, puoi avere maggiori possibilità di posizionarti più in alto quando le persone sono più vicine alla fine del loro viaggio.

#