• Phone: 027533125
  • Email: info@seoclick.it

Punteggio di qualità Google Ads

L’importanza del punteggio di qualità di una campagna Google Ads

In un asta Google Ads, a parità di offerta la parola chiave con il miglior punteggio di qualità ha il posizionamento migliore.
Non solo, avendo il posizionamento migliore beneficia anche di una riduzione del costo per click quando l’annuncio immediatamente successivo ha un punteggio di qualità peggiore.
Ecco, quindi, l’importanza del punteggio di qualità in una campagna Google Ads, e la rilevanza che assume nella sua gestione.

Come viene calcolato il punteggio di qualità Google Ads?

Per calcolare il punteggio di qualità in tempo reale, ogni volta che la parola chiave concorre ad un asta per la pubblicazione dell’annuncio, Google tiene conto dei seguenti fattori:

  • Il CTR della parola chiave
  • la rilevanza della parola chiave nel gruppo di annunci
  • la rilevanza della parola chiave con la query
  • la pertinenza degli annunci con la parola chiave
  • l’esperienza della pagina di destinazione.

Un buon punteggio di qualità, quindi, richiede un’attenzione particolare a questi singoli aspetti della parola chiave. Esaminiamoli nel dettaglio.

punteggio di qualità Google Ads

Il CTR della parola chiave

Il CTR è il numero dei click ottenuti diviso le impressioni ricevute (click/impressioni). Ogni parola chiave ha il suo CTR unico che ne misura le performance durante la campagna.
E’ il componente principale del Punteggio di Qualità, perché implicitamente misura quali sono le parole chiave che gli utenti hanno ritenuto più rilevanti per le loro ricerche.
Nel calcolo Google tiene conto sia del CTR storico sia del CTR presunto. Nel primo caso ricorre alla storicità della campagna, mentre per calcolare il CTR presunto si basa su alcuni parametri della campagna, come per esempio la corrispondenza tra l’annuncio, la parola chiave e la pagina di destinazione.
Quanto più la parola chiave è rilevante (o presente) con l’annuncio e la pagina di destinazione, tanto più il CTR presunto viene valutato positivamente da Google Ads.
Quest’ultimo è un fattore importantissimo per le nuove campagne, che non hanno dati storici su cui calcolare il CTR previsto.

Rilevanza della parola chiave all’interno del gruppo di annunci

Dato che gli annunci sono associati al gruppo di annunci, è importante che la parola chiave sia congrua con le altre parole chiave che compongono il gruppo di annunci.
Piuttosto è meglio aprire un nuovo gruppo di annunci cui correlare la parola chiave e gli annunci.

Rilevanza della parola chiave con la query

Un altro fattore che concorre al punteggio di qualità che a prima vista sembra scontato, ma non lo è.
Infatti se, per esempio, in una campagna ho le seguenti parole chiave a frase “riparazione motori elettrici” e “riparazione motori elettrici asincroni” nel caso venga digitata la query “riparazione motori elettrici asincroni”, sarà attribuito un maggior punteggio di qualità alla parola chiave “riparazione motori elettrici asincroni”.
In questo caso, per ottenere un punteggio di qualità migliore, converrebbe tramutare la parola chiave a frase “riparazione motori elettrici asincroni” in una parola chiave a corrispondenza esatta.
Più la parola chiave è uguale alla query digitata dall’utente, più sarà attribuito un punteggio di qualità maggiore.
Osservando il rapporto termini di ricerca, che analizza le query usate dagli utenti con le parole chiave della campagna, risulterà più semplice modificare la corrispondenza di alcune parole chiave, migliorando il punteggio di qualità ottenendone i benefici.

Pertinenza degli annunci con la parola chiave

L’annuncio è ciò che attrae l’utente e l’incuriosisce al punto di cliccare ed entrare nel sito (o telefonare).
Se la parola chiave associata all’annuncio è presente al suo interno, ha un punteggio maggiore rispetto ad una parola chiave associata allo stesso annuncio ma non presente.
È importante, quindi, che la parola chiave sia contenuta nell’annuncio, e nel caso di un gruppo di annunci con molte parole chiave è da considerare la divisione in più gruppi di annuncio, o inserire un titolo dinamico e adattare il testo per più parole chiave.

Esperienza della pagina di destinazione

La pagina di destinazione è molto importante per Google Ads, in quanto garantisce la soddisfazione della ricerca dell’utente.
Nella pagina di destinazione sono considerati più aspetti:
La corrispondenza della parola chiave, che deve trovare un testo o una impostazione grafica che soddisfino la ricerca dell’utente, inducendolo ad ulteriori azioni.
Contenuti unici, che non si riscontrano in altri siti e rilevanti con l’annuncio.
Trasparenza, ossia deve essere chiara l’attività dell’azienda, le interazioni con i visitatori e la privacy policy per il trattamento dei dati personali
Navigabilità del sito, semplice ed intuitiva, evitando pop-up che possono disturbarne la visione.
Velocità, deve essere inoltre essere caricata in brevissimo tempo da ogni dispositivo.
In alcuni casi, se nella pagina del sito non dovessero esserci validi riferimenti alle parole chiave della campagna, conviene considerare di realizzare landing page appositamente strutturate per la campagna Google Ads.

Conclusioni

Si può migliorare sensibilmente una campagna Google Ads migliorando il punteggio di qualità delle singole parole chiave che la compongono.
Comporta un certo impegno, ma i risultati ripagano ampiamente gli sforzi intrapresi.

#