//Link building, che futuro avrà?

Link building, che futuro avrà?

Se hai familiarità con la seo, o hai sentito parlare dei concetti della stessa, avrai sentito sicuramente qualcuno parlare di “link building”. è una tecnicha di seo offpage che consiste nel far arrivare al proprio sito un alto numero di link così da mostrare a Google che il nostro sito è autorevole ed importante visto che molti siti rimandano i propri lettori alle nostre pagine.

Google da sempre cerca di penalizzare tutti quei siti che utilizzano tecniche di linkbuilding non naturale, quindi i link ottenuti tramite pagamento o ottenuti con lo scambio di link. Queste tecniche possono permettere ad un sito mediocre o addirittura pessimo di poter scalare la SERP e posizionarsi ai primi posti se vengono creati un gran numero di link, un ottimo risultato anche se durerà poco visto che quando google noterà questo schema di link che non rientra nelle sue linee guida bannerà il sito e impedirà allo stesso di essere indicizzato.

Cosa dicono gli esperti?

Già nel 2014 Matt Cutts, ingegnere di Google, disse che i backlink diventeranno sempre meno importanti poiché le persone guardano più la qualità del contenuto della pagina di destinazione. È un concetto che ha ripreso Gary Illyes, portavoce di Google, alla fine del 2017 a brightonSEO, dicendo che se si pubblicano contenuti di alta qualità e molto citati su internet, quindi anche menzioni sui social network, vuol dire che stai facendo un ottimo lavoro. Google ora può anche capire le connessioni senza link, senza utilizzare il tag “href”.

I link saranno sempre rilevanti in un’ottica di ottimizzazione seo, però ora si sta cercando di togliere potere agli stessi e dare più importanza a citazioni, recensioni e post sui social media che possono essere ottenuti in modo più naturale e quindi avere più forza e interesse per l’utente finale.

Si può concludere che la link building non andrà a morire, si evolverà insieme a Google come ad oggi che è capace di riconoscere menzioni senza che queste utilizzino alcuna riga di codice dietro. Più che di link building si dovrà, d’ora in avanti, parlare di public relations o di rapporti di vicinato.

By | 2018-04-23T09:20:23+00:00 aprile 20th, 2018|News|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment